Patto per l'Autonomia | Pat pe Autonomie | Pakt Za Avtonomijo | Pakt für die Autonomie

La forza delle autonomie per tutelare l'ambiente e sviluppare il lavoro. Un nuovo progetto per cambiare l'Italia e l'Europa.

I movimenti Patrie Furlane, Patto per l’Autonomia F-VG e Slovenska Skupnost promuovono un incontro politico interterritoriale, che si terrà a Udine il prossimo venerdì 21 febbraio 2020.

Tra i relatori segnaliamo l'autorevole contributo della presidente dell'Alleanza Libera Europea (EFA, European Free Alliance), Lorena Lopez de Lacalle (esponente di Eusko Alkartasuna – Paesi Baschi).

La Regione monitorerà il rilascio di nuove concessioni idroelettriche

Approvata in Consiglio regionale  la mozione del Patto per l’Autonomia. L’amministrazione regionale monitorerà il rilascio di nuove concessioni di derivazione a uso idroelettrico sui corsi d’acqua naturale del territorio regionale e la verifica del rispetto dei requisiti previsti, anche in considerazione dei recenti mutamenti al quadro normativo nazionale.

Limitazioni alle nuove concessioni di derivazione d’acqua. Sentenza di incostituzionalità della Consulta. Moretuzzo: «Norma regionale irragionevole e permissiva, l’avevamo denunciato mesi fa. Giunta distratta»

A breve nuove proposte del Gruppo Consiliare per tutelare la ricchezza dei corsi d’acqua naturali.

La Consulta, il 7 maggio, ha dichiarato incostituzionale la norma regionale (comma 1, articolo 7 della LR 12/2018, ndr) che permetteva alcune deroghe al Piano regionale di tutela delle acque per le istanze di derivazione d’acqua presentate prima dell’approvazione del Piano stesso. Una previsione «la cui irragionevolezza avevamo denunciato da tempo, sino ad arrivare a proporre, lo scorso mese di aprile, uno specifico emendamento che andava nello stesso senso della recente sentenza», commenta il capogruppo di Patto per l’Autonomia, Massimo Moretuzzo, che oggi (17 aprile, ndr), in Aula, ha interrogato l’assessore all’Ambiente Fabio Scoccimarro per sapere come la Regione intenda adeguarsi alla sentenza della Corte Costituzionale. «Evidentemente la Giunta non è stata in grado di cogliere l’urgenza del nostro provvedimento. Il risultato è che sono ben otto le istanze di derivazione che sono state concesse in virtù di una norma eccessivamente permissiva e ora giudicata incostituzionale e su cui non si potrà più tornare indietro. Ci auguriamo – conclude Moretuzzo – che, cessata l’efficacia di tale comma 1 dal 27 giugno 2019 (ossia dal giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta della sentenza), le 78 istanze di derivazione su corsi d’acqua superficiali, tuttora in istruttoria, siano valutate dall’amministrazione regionale con l’attenzione che ci è stata promessa oggi in Aula. Sicuramente l’attenzione sul tema deve rimanere alta e, a breve, il Gruppo Consiliare del Patto per l’Autonomia presenterà altre proposte volte a tutelare l’eccezionale ricchezza dei nostri corsi d’acqua naturali».

Moratoria sulla realizzazione di nuove centraline idroelettriche, la rivendicano Moretuzzo e Bidoli in una mozione condivisa da Boschetti, Dal Zovo e Sergo

Una moratoria sulla realizzazione di nuove centraline idroelettriche. Il Gruppo Consiliare del Patto per l’Autonomia, formato da Giampaolo Bidoli e Massimo Moretuzzo, la rivendica da tempo e ora formalizza la sua richiesta al Presidente e alla Giunta regionali con una mozione che è stata condivisa e sottoscritta anche dai consiglieri Luca Boschetti (Lega), Ilaria Dal Zovo e Cristian Sergo (Movimento 5 Stelle).


Logo Patto per l'Autonomia

Via Alessandro Manzoni, 21
33032 Pozzecco di Bertiolo (UD)

Tel: +39 342 163 3878
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ufficio stampa: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Newsletter