Si intensifica il percorso di radicamento e strutturazione sul territorio del partito.
Prossimo appuntamento il 31 gennaio a Ronchi dei Legionari

Dopo la “Comunitât di Udin”, è nata a Valvasone Arzene una nuova “Comunità” del Patto per l’Autonomia. Si intensifica così – a poco più di un anno dalla costituzione del partito che, alle regionali di fine aprile 2018, ha eletto due consiglieri – il percorso di radicamento e ascolto sul territorio del Patto per l’Autonomia, che continuerà nel primo trimestre dell’anno con la costituzione di una decina di gruppi in tutta la regione.

A ufficializzare la nascita della “Comunità” di Valvasone Arzene sono stati, martedì 22 gennaio, il presidente del Patto per l’Autonomia, nonché sindaco del Comune del Friuli Occidentale, Markus Maurmair, e i consiglieri regionali Massimo Moretuzzo e Giampaolo Bidoli, che hanno illustrato le iniziative intraprese in aula e quelle da portare avanti.

La “Comunità” è espressione del partito, presidio dello stesso sul territorio, chiamato a raccogliere le istanze dei cittadini per tradurle in progetti concreti. Dunque, «basta con le scelte calate dall’alto – ha ricordato Maurmair –, il percorso che abbiamo avviato rappresenta un nuovo modo di fare politica», che parte dal territorio e dai cittadini, ha aggiunto Moretuzzo, «dall’ascolto delle comunità e dalla rivendicazione e valorizzazione della nostra autonomia per migliorare la situazione del Friuli-Venezia Giulia. È fondamentale restituire ai territori e alle comunità locali la possibilità di discutere e confrontarsi sulle questioni che decideranno del loro futuro». 

Così, in merito alla riforma degli enti locali, Maurmair e Moretuzzo hanno ribadito nel corso della serata la contrarietà alla rinascita delle Province («enti anacronistici e centralisti che non rappresentano il policentrismo regionale») proponendo, invece, di rafforzare i Comuni, dotandoli di competenze (di cui dovrebbe spogliarsi la Regione) e delle risorse necessarie per pianificare gli interventi da realizzare sul territorio e offrire servizi alle comunità. Ben vengano le aggregazioni tra Comuni, ma secondo criteri di omogeneità, di cui non si è tenuto conto nella costituzione delle tanto discusse Unioni territoriali intercomunali.

La prossima “Comunità” del Patto per l’Autonomia sarà costituita a Ronchi dei Legionari giovedì 31 gennaio. Appuntamento alle 20 all’Hotel Major (via Pietro Micca, 19). Saranno presenti i consiglieri regionali Bidoli e Moretuzzo.

Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti

Lascia i tuoi commenti

  1. Invio commento come ospite. Registrati o Accedi con il tuo account.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
Digitare il testo presente nell'immagine qui sotto. Non è chiaro?