«La Fieste de Patrie dal Friûl è un’importante occasione di riflessione, di conoscenza e di condivisione per ragionare del Friuli di oggi e di domani, della sua pluralità linguistica e culturale, della sua tradizione di autogoverno, della sua vocazione a mettersi in relazione con il resto dell’Europa e del mondo: un patrimonio da trasmettere ai più giovani», afferma il segretario del Patto per l’Autonomia, Massimo Moretuzzo, nel giorno delle celebrazioni ufficiali della Fieste a Gorizia (domenica 7 aprile, ndr).

«Celebrare la festa della Patrie dal Friûl a Gorizia ha un doppio significato – continua Moretuzzo –: ricordare l’anniversario della nascita dello Stato patriarcale friulano e, nello stesso tempo, le tante identità che compongono la nostra regione in questa città dal carattere plurilingue e pluriculturale. L’identità e la cultura friulane appartengono alla regione intera, nel suo complesso e con le sue diversità. Una delle tante identità di Gorizia è quella friulana, documentata da secoli. Vedere tante bandiere con l’aquila patriarcale sventolare oggi in questa città è importante».

 

Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti

Lascia i tuoi commenti

  1. Invio commento come ospite. Registrati o Accedi con il tuo account.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
Digitare il testo presente nell'immagine qui sotto. Non è chiaro?

Iscriviti alla newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo