«Prendiamo atto della netta vittoria della Lega in Friuli-Venezia Giulia, come è avvenuto anche a livello italiano – commenta il segretario del Patto per l’Autonomia Massimo Moretuzzo –. Se allarghiamo lo sguardo all’Europa, siamo davvero contenti per il risultato dei partiti autonomisti e indipendentisti, con l’elezione al Parlamento europeo dei leader indipendentisti catalani Carles Puigdemont e Oriol Junqueras, e il notevole progresso dello Scottish National Party.

Si tratta di un passo avanti significativo nella direzione della costruzione di un nuovo modello europeo, che abbia a cuore il tema della tutela delle Autonomie e delle diversità culturali e linguistiche. Vogliamo poi  congratularci con Herbert Dorfmann, riconfermato europarlamentare con oltre 100 mila voti. All’esponente della Südtiroler Volkspartei (SVP), con il quale abbiamo avuto modo di collaborare in più occasioni, sono andate molte preferenze dei votanti il Patto per l’Autonomia, fuori dai giochi in questa tornata elettorale poiché, visto che ci siamo costituiti soltanto da poco più di un anno, non siamo riusciti ancora a strutturare una collaborazione con gli altri movimenti autonomisti italiani ed europei».

Quanto alle elezioni amministrative, «attendiamo i risultati definitivi per un giudizio finale – afferma Moretuzzo –, ma possiamo già dirci soddisfatti per gli ottimi risultati ottenuti da diversi aderenti e simpatizzanti del Patto per l’Autonomia nei Comuni dov’erano candidati alla carica di sindaci e consiglieri».

Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti

Lascia i tuoi commenti

  1. Invio commento come ospite. Registrati o Accedi con il tuo account.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
Digitare il testo presente nell'immagine qui sotto. Non è chiaro?

Iscriviti alla newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo