Associazioni, partiti, sindacati e cittadini hanno aderito numerosi

Una manifestazione per esprimere vicinanza e solidarietà al Popolo Curdo, che ha subito un attacco militare, nella regione del Rojava, nel nord della Siria, da parte della Turchia. Di fronte al silenzio dell’Europa e delle istituzioni internazionali, è necessaria una forte presa di posizione da parte di tutti per far sentire la ferma opposizione all’uso degli strumenti militari contro il diritto di autodeterminazione dei popoli. È per questo che sabato 19 ottobre, alle 18.00, in piazza Matteotti a Udine, si terrà una manifestazione che ha registrato moltissime adesioni: associazioni sociali e culturali, partiti e movimenti, sindacati e cittadini saranno in piazza a sostegno della causa curda, per la pace e la tutela dei diritti umani, contro ogni deriva militare, e solleciteranno le istituzioni italiane ed europee ad intervenire rapidamente per fermare l’ennesima tragedia umanitaria e tentare di salvaguardare la nuova forma di democrazia costruita, in tempo di guerra, da donne e uomini curdi in Rojava: una democrazia dal basso, inclusiva, attenta ai diritti delle donne e dell’ambiente.

Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti

Lascia i tuoi commenti

  1. Invio commento come ospite. Registrati o Accedi con il tuo account.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
Digitare il testo presente nell'immagine qui sotto. Non è chiaro?

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le informazioni aggiornate sulle nostre attività