Patto per l'Autonomia | Pat pe Autonomie | Pakt Za Avtonomijo | Pakt für die Autonomie

Verso una Repubblica Europea, costruita dal basso e rappresentativa degli interessi di popoli e territori

Domani, 18 giugno, a “I giovedì del Patto” Angela Borzacconi e Antonio Zanardi Landi. Diretta alle 21 sulla pagina Facebook del Patto per l’Autonomia.

«Oggi più che mai è necessario abbandonare definitivamente la visione dell’Europa come sommatoria di Stati nazione, come strumento dell’affermazione degli interessi di pochi a danno del bene comune, per abbracciare quella di un’Europa in cui popoli, territori, culture e lingue diverse trovino spazi veri di rappresentanza, in cui l’azione politica metta ai primi posti i temi della giustizia sociale, della sostenibilità, dei beni comuni, della valorizzazione delle diversità, della parità di genere, della solidarietà e cooperazione tra i popoli, e abbia il coraggio di creare i presupposti per una vera e propria Repubblica Europea». Il segretario e capogruppo in Consiglio regionale del Patto per l’Autonomia, Massimo Moretuzzo, è stato chiaro nel corso dell’ultimo appuntamento de “I giovedì del Patto”, la serie di eventi online settimanali organizzati dal partito per contribuire al dibattito sulla ripresa post Covid-19. «Per avvicinarsi all’idea di un’altra Europa servono partiti e movimenti transnazionali e il Patto per l’Autonomia ha trovato nell’EFA - European Free Alliance – il gruppo politico che riunisce nel Parlamento europeo esponenti di regioni e territori che si battono contro i governi centrali per garantire il riconoscimento dei loro diritti, primo tra tutti quello per l’autodeterminazione – un punto di riferimento nel percorso comune verso un’Europa federale, più coesa, più solidale», ha spiegato Moretuzzo, sottolineando anche l’importanza di promuovere e valorizzare le collaborazioni transfrontaliere per esempio con i Gruppi europei di cooperazione territoriale (Gect). È un’Europa dalla «geografia variabile» quella invocata da Lorena López de Lacalle, presidente dell’EFA – European Free Alliance, ospite de “I giovedì del Patto”: «un’Europa caleidoscopica, capace di facilitare le relazioni tra territori, per favorire il lavoro in comune tra popoli che hanno un orizzonte comune, superando i confini degli Stati». Un’Europa costruita dal basso, che abbia le radici nel “sogno dei padri” e rami robusti per sostenere quello dei giovani come Alessandro Ambrosino, dottorando al Graduate Institute of International and Development Studies di Ginevra, e Francesca Gravner, studentessa Erasmus, che a “I giovedì del Patto” hanno portato la loro esperienza. Temi di stretta attualità di cui si è occupata ieri (16 giugno, ndr) anche la V Commissione consiliare durante i lavori dedicati alla Sessione europea finalizzati a rendere più efficace il processo di partecipazione alle politiche dell’Unione Europea. Per il consigliere regionale del Patto per l’Autonomia, Giampaolo Bidoli, componente della Commissione, «è necessario potenziare il coinvolgimento delle comunità attraverso misure di scambio negli ambiti della cooperazione e del lavoro, sociale, sanitario, volontaristico, culturale e sportivo, per accrescere il senso di appartenenza comunitario e la conoscenza reciproca, dando nuovo slancio ad un’Europa democratica e rappresentativa degli interessi di tutti». Bidoli pone anche sul tavolo il tema della comunicazione, evidenziando come l’Unione Europea rimanga in sostanza una sconosciuta, se «l’80% degli italiani – come dicono i dati – non sanno quali siano le politiche attive e le programmazioni che incidono anche sulla loro vita». Per “I giovedì del Patto”, domani, 18 giugno, il Patto per l’Autonomia incontrerà Antonio Zanardi Landi, presidente della Fondazione Aquileia, e Angela Borzacconi, direttrice del Museo archeologico nazionale di Cividale del Friuli. “2200 anni di multiculturalismo. Sfide antiche e nuove opportunità” è il titolo dell’appuntamento. Diretta alle 21, sulla pagina Facebook del Patto per l’Autonomia.

Prossimi appuntamenti

Non ci sono eventi futuri

Volantini

                       
Dimensione: 410.05 kb
Lunedì 4 novembre 2019 - ore 20:30. Palazzo Colossis - via del Municipio 20, Meduno
Dimensione: 339.66 kb
Lunedì 4 novembre 2019 - ore 20:30. Palazzo Colossis - via del Municipio 20, Meduno.
Dimensione: 421.57 kb

Logo Patto per l'Autonomia

Via Alessandro Manzoni, 21
33032 Pozzecco di Bertiolo (UD)

Tel: +39 342 163 3878
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ufficio stampa: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Newsletter