La proposta del consigliere Bidoli:

"È necessario ricostituire a livello regionale un tavolo di confronto permanente tra autorità di pubblica sicurezza, amministrazioni locali e organizzatori di manifestazioni pubbliche chiamato a formulare proposte per la redazione di un Testo Unico sul pubblico spettacolo che superi il regio decreto del 1931, che disciplina ancora la materia»

"È necessario ricostituire a livello regionale un tavolo di confronto permanente tra autorità di pubblica sicurezza, amministrazioni locali e organizzatori di manifestazioni pubbliche chiamato a formulare proposte per la redazione di un Testo Unico sul pubblico spettacolo che superi il regio decreto del 1931, che disciplina ancora la materia». La sollecitazione giunge dal consigliere regionale del Patto per l’Autonomia Giampaolo Bidoli a margine dell’incontro di formazione proposto dal Comitato regionale delle Pro Loco del Friuli-Venezia Giulia sull’organizzazione di eventi pubblici, che si è svolto oggi, sabato 17 novembre, a Udine.
Bidoli era già intervenuto sul tema delle misure di sicurezza eccessive nelle manifestazioni pubbliche e in merito aveva interrogato la Giunta regionale. «È positivo l’“approccio flessibile” alla valutazione del rischio, ma questo espone gli organizzatori a sottostare a interpretazioni troppo restrittive da parte di alcuni Questori – osserva il consigliere regionale del Patto per l’Autonomia –. La Regione deve avviare un confronto con i Comuni al fine di aiutarli nella co-progettazione di iniziative che vadano nella direzione di garantire un livello di sicurezza adeguato e differenziato a seconda della natura delle manifestazioni, nel rispetto degli adempimenti burocratici, ma con uno sgravio di tempo e denaro». Bidoli suggerisce infine di creare degli elenchi di tecnici da inserire nelle commissioni provinciali di pubblico spettacolo.

Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti

Lascia i tuoi commenti

  1. Invio commento come ospite. Registrati o Accedi con il tuo account.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
Digitare il testo presente nell'immagine qui sotto. Non è chiaro?