Dal brand per Trieste alla cabina di regia con il Veneto

Moretuzzo: «Secondo la nuova strategia turistica regionale, il Friuli può pure sparire dalle cartine, tutt’al più si potrà “vendere” come entroterra di Venezia od ottava provincia del Veneto»

 «Qualche giorno fa abbiamo appreso dalla stampa locale che la Regione varerà un brand personalizzato per Trieste per trainare il turismo di tutto il Friuli-Venezia Giulia. Oggi che la cabina di regia unica per la promozione delle spiagge dell’Alto Adriatico tra le Regioni Friuli-Venezia Giulia e Veneto sta per diventare realtà. Ma davvero non siamo capaci di proporre le nostre eccellenze sui mercati se non a rimorchio del Veneto – si chiede il capogruppo del Patto per l’Autonomia in Consiglio regionale Massimo Moretuzzo –?! In pratica, secondo la nuova strategia turistica regionale, il Friuli può pure sparire dalle cartine, tutt’al più si potrà “vendere” come l’entroterra di Venezia, oppure, come dice spesso il governatore Zaia tra il serio e il faceto, l’ottava provincia del Veneto».

Economia, Autonomie locali, Turismo

  • Creato il .

Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti

Lascia i tuoi commenti

  1. Invio commento come ospite. Registrati o Accedi con il tuo account.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
Digitare il testo presente nell'immagine qui sotto. Non è chiaro?

Logo Patto per l'Autonomia

Via Alessandro Manzoni, 21
33032 Pozzecco di Bertiolo (UD)

Tel: +39 342 163 3878
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ufficio stampa: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Newsletter