Moretuzzo: «Quale modello di sviluppo insegue la maggioranza regionale? Poco sostegno ai settori produttivi, nessuno alle filiere dell’economia solidale»

Non passa l’emendamento presentato dai consiglieri regionali del Patto per l’Autonomia Massimo Moretuzzo e Giampaolo Bidoli che prevedeva finanziamenti della Regione ai Comuni fino a 3000 abitanti per l’erogazione di contributi economici ai piccoli negozi di vicinato. Una misura – bocciata in sede di discussione della manovra finanziaria regionale – che avrebbe contribuito a tutelare la piccola distribuzione commerciale e rivitalizzare le attività economiche che, nei centri abitati di piccole dimensioni, rappresentano un indispensabile presidio territoriale e un valore aggiunto per il tessuto sociale delle comunità. No al sostegno ai negozi di vicinato e no della maggioranza anche agli interventi regionali per la legge che istituisce i distretti di economia solidale, riconoscendone il valore non solo economico, ma anche sociale e culturale, previsti da un emendamento firmato anche dal consigliere Moretuzzo.
«Alla luce di queste scelte, ci si chiede quale modello di sviluppo abbia in mente la maggioranza regionale – osserva Moretuzzo –. Noi crediamo fortemente, e continueremo a impegnarci in questo senso, nella costruzione di una rete di economia solidale, basata sui principi della sostenibilità sociale e ambientale».

 

Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti

Lascia i tuoi commenti

  1. Invio commento come ospite. Registrati o Accedi con il tuo account.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
Digitare il testo presente nell'immagine qui sotto. Non è chiaro?