Zone vulnerabili da nitrati, quali sono le intenzioni della Regione? Interrogazione del consigliere regionale Giampaolo Bidoli

Zone vulnerabili da nitrati, quali sono le intenzioni della Regione? Lo chiede il consigliere regionale del Patto per l’Autonomia Giampaolo Bidoli con un’interrogazione orale rivolta alla Giunta Fedriga.

In particolare, Bidoli domanda quali siano i risultati dei monitoraggi effettuati in Friuli-Venezia Giulia sulle acque di falda e sotterranee negli 11 anni di applicazione della Direttiva Nitrati, approvata dall’Unione Europea per ridurre e prevenire l’inquinamento delle acque e del suolo causato da fertilizzanti azotati e recepita dalla Regione, chiamata a individuare zone vulnerabili e non vulnerabili sul territorio. In merito, Bidoli interroga l’esecutivo regionale per sapere “se corrisponde al vero che, nella necessaria operazione di aggiornamento dei perimetri delle zone vulnerabili da nitrati di origine agricola, è intenzione della Giunta estendere tali zone ad altre aree della regione oltre a quelle attualmente individuate e, se così fosse, quali siano le motivazioni di questa decisione”.


Informazioni sollecitate dal consigliere Bidoli, poiché «dovute agli operatori del settore agricolo, e in particolare dell’ambito zootecnico, per i quali l’applicazione della Direttiva Nitrati – determinante per proteggere la qualità delle acque – impone limitazioni, costi produttivi e adempimenti burocratici. Una migliore comprensione della situazione è necessaria – osserva Bidoli – anche alla luce del fatto che gli studi scientifici evidenziano ormai concordemente come il processo di contaminazione da nitrati delle acque derivi anche da scarichi fognari, attività industriali… non solo dal settore zootecnico, peraltro in forte contrazione nell’ultimo decennio».

Ambiente

  • Creato il .

Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti

Lascia i tuoi commenti

  1. Invio commento come ospite. Registrati o Accedi con il tuo account.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
Digitare il testo presente nell'immagine qui sotto. Non è chiaro?

Logo Patto per l'Autonomia

Via Alessandro Manzoni, 21
33032 Pozzecco di Bertiolo (UD)

Tel: +39 342 163 3878
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ufficio stampa: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Newsletter