Bidoli: «Un danno per il territorio»

Interrogazione del consigliere del Patto per l’Autonomia

Quando è previsto l’accreditamento del centro natatorio di Maniago con il servizio sanitario regionale per le prestazioni riabilitative?
Lo ha chiesto in un’interrogazione all’assessore regionale Riccardo Riccardi il consigliere del Patto per l’Autonomia Giampaolo Bidoli, raccogliendo le aspettative del territorio ad oltre un anno e mezzo dall’inaugurazione presso il centro natatorio di una struttura di idrokinesiterapia e fisioterapia: 2 mila 700 metri quadrati, su tre livelli, con un’area ambulatoriale, una palestra e due piscine terapeutico-riabilitative, di proprietà del Comune di Maniago, e frutto di un investimento pubblico, anche regionale, di oltre 2,5 milioni di euro.
«All’interno della struttura le prestazioni sanitarie riabilitative vengono fornite solo in regime privatistico, a disposizione, perciò, delle fasce di popolazione con redditi sufficienti a sostenerne i costi – osserva Bidoli –.
L’impegno odierno dell’amministrazione regionale alla risoluzione della questione entro l’anno, come comunicato dall’assessore Riccardi, ci fa piacere. Auspichiamo che sia davvero così. L’assessore, infatti, già nell’autunno scorso, aveva rassicurato circa una rapida conclusione del procedimento.
È importante rispondere efficacemente alle necessità del territorio – conclude Bidoli –offrendo un servizio di eccellenza attrattivo anche per un bacino di utenti che va oltre i confini regionali».

Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti

Lascia i tuoi commenti

  1. Invio commento come ospite. Registrati o Accedi con il tuo account.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
Digitare il testo presente nell'immagine qui sotto. Non è chiaro?