Patto per l'Autonomia | Pat pe Autonomie | Pakt Za Avtonomijo | Pakt für die Autonomie

Notizie

Più risorse per la sanità regionale

Moretuzzo: «È in gioco la specialità del Friuli-Venezia Giulia»

Maggiori risorse per il sistema sanitario regionale. Le hanno chieste i consiglieri regionali del Patto per l’Autonomia, Massimo Moretuzzo e Giampaolo Bidoli, attraverso una mozione, approvata oggi (6 maggio, ndr) dal Consiglio regionale, che impegna la Giunta “a valutare in tempi rapidi l’impatto che l’attuale situazione di crisi determinerà sul gettito fiscale regionale e ad avviare urgentemente un’interlocuzione con il Governo statale per l’acquisizione di ulteriori margini di autonomia finanziaria al fine di sostenere le inevitabili maggiori spese presenti e future a carico del sistema sanitario regionale e a coinvolgere l’intero Consiglio regionale, attraverso le commissioni competenti, rispetto all’esito di tale percorso”. «Al di là dei giudizi di merito sulle scelte sanitarie operate dalla Giunta regionale nella gestione della pandemia Covid-19, che dovranno necessariamente essere oggetto di analisi una volta conclusa la fase più delicata di questa emergenza, riteniamo doveroso ribadire che la competenza sanitaria in capo alla Regione non deve essere messa in discussione – osserva il capogruppo Massimo Moretuzzo –. Numerosi esponenti politici, a vari livelli, hanno di recente affermato la necessità di riaccentrare la gestione del servizio sanitario a livello statale, come se lo Stato oggi non avesse gli strumenti per esercitare un coordinamento – si legga la Costituzione –, preferendo all’analisi oggettiva dei fatti la retorica anti-regionalista. Considerazioni del tutto fuori luogo, che condanniamo e rispetto alle quali affermiamo che è certamente necessario un coordinamento sovraregionale, meglio se a livello europeo – la pandemia e la conseguente vicenda dei confini insegnano –, ma è evidente che la sanità non può che essere governata da un sistema che deve essere vicino ai territori, perché li conosce e sa interpretarne le esigenze. L’unico approccio costruttivo praticabile è prevedere procedimenti maggiormente condivisi da Stato e Regioni, tenendo presente che ci sono alcuni equilibri che devono essere salvaguardati, a partire da quelli economico-finanziari. Chiediamo, dunque, maggiori risorse finanziarie per il servizio sanitario regionale, considerando tutte le variabili sul tavolo, compresi i tagli al bilancio della Regione intervenuti negli ultimi anni e il progressivo aumento della spesa sanitaria che nello stesso periodo le casse regionali hanno sostenuto per intero, ma che non sappiamo per quanto potrà ancora essere garantita. Lo scenario attuale – conclude Moretuzzo – richiede di mettere in campo strumenti e risorse nuove e diverse, che devono necessariamente essere ridiscusse con lo Stato. Questo valeva prima dell’emergenza Covid, vale a maggior ragione oggi».

  • Creato il .

Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti

Lascia i tuoi commenti

  1. Invio commento come ospite. Registrati o Accedi con il tuo account.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
Digitare il testo presente nell'immagine qui sotto. Non è chiaro?

Logo Patto per l'Autonomia

Via Alessandro Manzoni, 21
33032 Pozzecco di Bertiolo (UD)

Tel: +39 342 163 3878
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ufficio stampa: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Newsletter