Patto per l'Autonomia | Pat pe Autonomie | Pakt Za Avtonomijo | Pakt für die Autonomie

Messaggero Veneto - Interventi sulle strutture idriche gli autonomisti chiedono un piano

Acqua bene comune, ma per quanto?

Lo chiedono con una mozione alla giunta i consiglieri del Patto per l'Autonomia Massimo Moretuzzo e Giampaolo Bidoli che sollecitano una riflessione urgente sul sistema idrico potabile.«L'acqua è una fonte di vita insostituibile, un bene comune che appartiene a tutti. Si tratta di un diritto umano che deve essere garantito a tutti, in particolare alle generazioni future - osserva il capogruppo Moretuzzo -. I cambiamenti climatici in corso avranno un impatto significativo sulla possibilità di avere acqua in quantità e qualità sufficienti anche in Friuli-Venezia Giulia, per cui è urgente prevenire le difficoltà avviando immediatamente un piano di investimenti sulle infrastrutture idriche per ridurre gli sprechi e ottimizzare il servizio».Nel dettaglio, la mozione impegna la giunta regionale a udire i soggetti gestori della rete idrica operanti sul territorio regionale, a elaborare un piano a livello regionale finalizzato a perfezionare l'utilizzo della risorsa idrica e a promuovere tutte le azioni necessarie, anche tramite un piano straordinario di investimenti di natura economico-finanziaria, per un ammodernamento delle infrastrutture idriche.

 

MV22032019mozionesistemaidrico

Prossimi appuntamenti

Non ci sono eventi futuri

Logo Patto per l'Autonomia

Via Alessandro Manzoni, 21
33032 Pozzecco di Bertiolo (UD)

Tel: +39 342 163 3878
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ufficio stampa: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Newsletter