Patto per l'Autonomia | Pat pe Autonomie | Pakt Za Avtonomijo | Pakt für die Autonomie

200 centraline attive e continue richieste per nuovi impianti: basta speculazione sull’acqua, la Regione intervenga subito

Moretuzzo:Manifestazione di sensibilizzazione a fine ottobre

Sono oltre 200 le centraline idroelettriche in Friuli-Venezia Giulia e non si fermano le richieste per l’autorizzazione alla realizzazione di nuovi impianti. Alla luce di questi numeri – che fotografano una situazione di sfruttamento dei piccoli bacini idrici montani –, il Gruppo Consiliare del Patto per l’Autonomia sollecita un intervento forte della Regione per bloccare la costruzione di altre microcentraline nei torrenti di montagna «dove il danno ambientale supera di gran lunga i benefici che derivano dalla loro realizzazione», spiega il capogruppo del Patto per l’Autonomia in Consiglio regionale Massimo Moretuzzo, evidenziando come

«i profitti generati dalla produzione di energia elettrica non rimangono sul territorio, a beneficio dell

e comunità locali – se non in minima parte –, ma finiscono per arricchire società extraregionali».

Approvata all’unanimità dall’Aula la mozione sui turni dei guardiadighe dei consiglieri Bidoli e Moretuzzo

La Regione si attivi con i ministri Di Maio e Toninelli.

La questione dei turni estenuanti per i guardiani delle dighe della Val Tramontina, gestite da Edison, arriverà al ministro del Lavoro e delle Politiche sociali Luigi Di Maio, al quale si chiede di verificare se le azioni messe in campo dalla multinazionale ledano i diritti dei lavoratori. A promuovere l’iniziativa sono i consiglieri regionali Giampaolo Bidoli e Massimo Moretuzzo (Patto per l’Autonomia), Mauro Di Bert, Christian Vaccher e Giuseppe Sibau (Progetto FVG), Mara Piccin (Forza Italia), la cui mozione sul tema, all’esame dell’assemblea regionale martedì 13 novembre, è stata approvata all’unanimità dall’Aula.

La Regione monitorerà il rilascio di nuove concessioni idroelettriche

Approvata in Consiglio regionale  la mozione del Patto per l’Autonomia. L’amministrazione regionale monitorerà il rilascio di nuove concessioni di derivazione a uso idroelettrico sui corsi d’acqua naturale del territorio regionale e la verifica del rispetto dei requisiti previsti, anche in considerazione dei recenti mutamenti al quadro normativo nazionale.

  • 1
  • 2

Logo Patto per l'Autonomia

Via Alessandro Manzoni, 21
33032 Pozzecco di Bertiolo (UD)

Tel: +39 342 163 3878
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ufficio stampa: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Newsletter