Patto per l'Autonomia | Pat pe Autonomie | Pakt Za Avtonomijo | Pakt für die Autonomie

logoefa mini

Moretuzzo: «La gestione di Tenuta Marianis rimanga sul territorio»

21 Febbraio 2022

Interrogazione del Patto per l’Autonomia sul futuro dell’azienda di Palazzolo dello Stella con la più grande stalla biologica in Italia.


Qual è il futuro della Tenuta Marianis di Palazzolo dello Stella? Lo chiede alla Giunta regionale il capogruppo del Patto per l’Autonomia, Massimo Moretuzzo, dopo le voci insistenti di un possibile cambio di gestione dell’azienda. Di proprietà della Regione Friuli-Venezia Giulia, attualmente gestita dal Circolo Agrario Friulano, la tenuta «si è convertita al biologico diventando una realtà di primo piano nel contesto italiano, tanto da essere oggi l’azienda italiana con la più grande stalla biologica e il primato per il numero di capi di pezzata rossa con produzione di latte biologico di certificata qualità – spiega Moretuzzo –. Crediamo sia fondamentale che un’azienda con una storia così importante – il toponimo riporta all’epoca romana –, che è stata capace di creare un ottimo tessuto di sinergie sul e col territorio raggiungendo risultati notevoli, sia gestita a livello locale e, dunque, riceva garanzie in questo senso». Nell’interrogazione depositata oggi (21 febbraio, ndr), il capogruppo del Patto per l’Autonomia sollecita l’esecutivo regionale «a fugare ogni dubbio e a rassicurare sulla volontà di non perdere il carattere di territorialità di un’azienda che rappresenta, usando le parole dell’Assessore al Patrimonio, “un fiore all’occhiello del Friuli-Venezia Giulia”».


Prossimi appuntamenti

Non ci sono eventi futuri

Sostieni il Patto alle Regionali del 2-3 aprile

Vuoi offrire il tuo contributo alla campagna elettorale del Patto attivandoti come sostenitore? Compila il modulo, ti contatteremo al più presto!


Via San Lazzaro, 18
33043 Cividale del Friuli (UD)

Tel: +39 342 163 3878
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ufficio stampa: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Newsletter