fbpx

Patto per l'Autonomia | Pat pe Autonomie | Pakt Za Avtonomijo | Pakt für die Autonomie

logoefa mini

Universitari senza Casa dello studente da cinque anni

23 Aprile 2022

Moretuzzo: «inammissibile per una città universitaria come Udine»

«Già è inammissibile che una città universitaria sia priva da cinque anni di una struttura adeguata che possa ospitare gli studenti universitari; apprendere che si stia ipotizzando una sua riconversione per scopi diversi dalla residenzialità universitaria, che ovviamente non sarà a costo zero, ha dell’incredibile». Non usa mezzi termini il capogruppo del Patto per l’Autonomia, Massimo Moretuzzo, in merito agli ultimi sviluppi sulla Casa dello studente di viale Ungheria a Udine, l’imponente edificio dismesso dal 2017 per lavori di ristrutturazione. Dalla stampa ora si apprende la necessità di un adeguamento sismico, ma si è in attesa, fa sapere l’Assessora regionale Rosolen, del parere dei tecnici.

«Nel frattempo, le esigenze abitative della popolazione universitaria di Udine, in particolare di quella che afferisce ai poli umanistico, giuridico ed economico del centro cittadino, non trovano risposte adeguate ed evidentemente non le troveranno neanche nel prossimo futuro», continua Moretuzzo, raccogliendo la forte preoccupazione degli universitari di Udine, che, attraverso le loro rappresentanti, hanno preteso chiarezza rispetto a una situazione ormai insostenibile che lede il diritto allo studio. «L’Università di Udine – a parità di iscritti con quella di Trieste – è già fortemente penalizzata in termini di trasferimenti ministeriali, poiché è finanziata dallo Stato in misura nettamente inferiore all’ateneo triestino, basandosi su un dato storico ormai superato che non dà atto della crescita avvenuta. L’indisponibilità della Casa dello studente di viale Ungheria la rende anche meno appetibile a chi potenzialmente è interessato a iscriversi, senza dimenticare lo spreco di denaro pubblico utilizzato per ristrutturare in tempi recenti l’immobile, ora chiuso, con la prospettiva di nuovi investimenti finalizzati a un suo diverso impiego e con la necessità di individuare soluzioni nuove per gli studenti, soluzioni che evidentemente prevedono un allungamento delle tempistiche con tutte le criticità che ne derivano. Veramente è impossibile trovare soluzioni per l’adeguamento sismico o forse quello che manca è la volontà di trovare risposte con tutti gli attori coinvolti?», conclude il capogruppo del Patto per l’Autonomia.


Prossimi appuntamenti

Non ci sono eventi futuri

Logo Patto per l'Autonomia

Via Alessandro Manzoni, 21
33032 Pozzecco di Bertiolo (UD)

Tel: +39 342 163 3878
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ufficio stampa: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Newsletter