fbpx

Patto per l'Autonomia | Pat pe Autonomie | Pakt Za Avtonomijo | Pakt für die Autonomie

logoefa mini

Giunta nega l’evidenza, sanità a rischio, governance da rivedere.

24 Maggio 2022

Moretuzzo: «Giunta nega l’evidenza, sanità a rischio, governance da rivedere»

Preoccupazione del Patto per la bocciatura della mozione di censura da parte della maggioranza: «Non è con la notizia della ricandidatura di Fedriga che si risolvono i problemi del Servizio sanitario regionale» 

«Errori a ripetizione nell’impostazione della governance del sistema sanitario regionale, con il risultato che il Friuli-Venezia Giulia da una posizione, in passato, di eccellenza, ora rischia il collasso», afferma il capogruppo del Patto per l’Autonomia Massimo Moretuzzo, che oggi in Aula, nel corso della discussione della mozione di censura delle opposizioni contro l’Assessore Riccardo Riccardi, ha ricordato i passaggi di maggiore criticità: «Dalla nomina con modalità discutibili a capo della Sores, la sala operativa regionale per l’emergenza sanitaria, di Amato De Monte, alla questione della mancata vaccinazione dello stesso primario che ha generato confusione e perplessità da parte di più soggetti, dalle polemiche rispetto alla mancata promozione da struttura semplice a complessa della centrale operativa del 118 di Trieste (guidata, guarda caso, da Alberto Peratoner, fortemente critico con l’operato di Riccardi) alla recente bocciatura degli atti aziendali, alla tensione nei rapporti con le sigle sindacali che più volte hanno denunciato le criticità del sistema sanitario e che sono state sistematicamente sbeffeggiate per le loro considerazioni “generiche, incommentabili, infondate” dall’Assessore e dai vertici delle Direzioni generali. Come si traducono queste affermazioni nella capacità di gestire sistemi e strutture complesse del territorio?». 

Moretuzzo ha espresso grande preoccupazione anche sul recente giro di nomine nell’Azienda sanitaria del Friuli occidentale e nell’Azienda regionale di coordinamento per la salute, che «non permette di affrontare serenamente il futuro dei prossimi mesi e che è il segno evidente di un sistema in cortocircuito». 

«La Giunta Fedriga ha compiuto scelte fallimentari in materia di sanità che avranno ripercussioni sul diritto alla salute, minando ulteriormente un sistema già in crisi. Non va poi dimenticato che la sanità pubblica del Friuli-Venezia Giulia pesa sul bilancio regionale per il 60% e nei prossimi anni sarà sottoposto a ulteriori stress di natura organizzativa che renderanno difficile dare risposte vere e concrete. Con l’attuale sistema di 

gestione, non ci sono le condizioni per sostenere queste sfide, per affrontare e risolvere i problemi della sanità regionale. È urgente e necessario un cambio di passo, ce lo chiedono prima di tutto i territori: 15 mila firme raccolte in poche settimane per rilanciare la sanità pubblica sono un segnale che non può essere ignorato», dichiara infine il capogruppo del Patto per l’Autonomia, che conclude commentando la ricandidatura del Presidente Fedriga: «Non è con la notizia della ricandidatura, o negando le macroscopiche difficoltà dell’attuale gestione, che si risolvono i problemi della sanità regionale». 


Prossimi appuntamenti

Non ci sono eventi futuri

Logo Patto per l'Autonomia

Via Alessandro Manzoni, 21
33032 Pozzecco di Bertiolo (UD)

Tel: +39 342 163 3878
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ufficio stampa: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Newsletter