Skip to main content

Patto per l'Autonomia | Pat pe Autonomie | Pakt za Avtonomijo | Pakt für die Autonomie

logoefa mini

Debutto del Patto per l’Autonomia in Consiglio regionale.

22 Maggio 2018

Moretuzzo e Bidoli: «Tanti giuramenti nelle lingue minoritarie della regione: il tema delle diversità culturali e linguistiche si sta affermando»

Debutto in Consiglio regionale del Patto per l’Autonomia rappresentato da Massimo Moretuzzo, capogruppo, e Giampaolo Bidoli. «Siamo rimasti piacevolmente sorpresi dal numero consistente dei giuramenti prestati – oltre che in italiano – in una delle lingue minoritarie parlate in regione (friulano, sloveno e tedesco), ben maggiore rispetto alle precedenti legislature: un chiaro segnale di come il tema delle diversità culturali e linguistiche e della loro tutela si stia affermando in modo importante», è il primo commento dei due consiglieri, che hanno giurato nelle lingue italiana e friulana.   «Nel discorso di insediamento del presidente del Consiglio regionale Ettore Romoli – continua Massimo Moretuzzo – ci sono stati dei passaggi particolarmente significativi sulla questione della difesa e della valorizzazione della specialità regionale e sul fatto che l’autonomia della Regione Friuli-Venezia Giulia non è negoziabile, non è sacrificabile sull’altare degli accordi con lo Stato italiano, in particolare il tema economico-finanziario dei rapporti con lo Stato deve essere ricondotto nei termini di un patto e non invece di decisioni unilaterali, come è accaduto negli ultimi anni, che hanno penalizzato fortemente la nostra Regione. Ne prendiamo atto e certamente vigileremo affinché queste intenzioni di principio, espresse nella prima seduta del Consiglio regionale, vengano portate avanti nel corso di tutta la legislatura».


Prossimi appuntamenti

Non ci sono eventi futuri