fbpx

Patto per l'Autonomia | Pat pe Autonomie | Pakt Za Avtonomijo | Pakt für die Autonomie

logoefa mini

Rinnovo contrattuale dei servizi di vigilanza

04 Luglio 2022

Moretuzzo: «La Giunta si faccia garante per il rinnovo contrattuale dei servizi di vigilanza»

Interrogazione del Patto per l’Autonomia

«La Giunta si faccia garante per il rinnovo contrattuale dei servizi di vigilanza privata e di sicurezza». È quanto chiede, in una interrogazione, il capogruppo del Patto per l’Autonomia Massimo Moretuzzo portando l’attenzione su un servizio che interessa, per la sola realtà di Trieste, un migliaio di addetti che in alcuni casi si trovano nella situazione di lavorare con turni di 14 ore e con più di 70 ore di straordinari mensili nonché con stipendi inadeguati alle loro responsabilità.

«I servizi di vigilanza privata e di sicurezza, negli anni, hanno visto ampliate le loro competenze. Presidi e note sindacali evidenziano le precarie condizioni di lavoro nelle quali devono operare gli addetti del settore – osserva Moretuzzo –. Il contratto collettivo italiano di riferimento è scaduto da 7 anni. Le prospettive lavorative sono difficili e questo, come si apprende dalla stampa, sta costringendo tante lavoratrici e tanti lavoratori a lasciare il posto di lavoro, contraendo ulteriormente il numero di addetti con il risultato che quelli che restano sono spesso costretti a turni faticosi. L’amministrazione regionale – ricorda il capogruppo del Patto per l’Autonomia – ha in essere diversi contratti di appalto per la gestione di servizi di vigilanza e di portineria. Chiediamo quindi alla Giunta Fedriga se e come intenda operare nelle sedi opportune per garantire la prosecuzione delle trattative del rinnovo contrattuale a livello italiano».


Prossimi appuntamenti

Non ci sono eventi futuri

Logo Patto per l'Autonomia

Via Alessandro Manzoni, 21
33032 Pozzecco di Bertiolo (UD)

Tel: +39 342 163 3878
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ufficio stampa: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Newsletter