Patto per l'Autonomia | Pat pe Autonomie | Pakt Za Avtonomijo | Pakt für die Autonomie

logoefa mini

Bidoli: «Sui progetti Siot serve un confronto vero, partecipato.

29 Settembre 2022

Bidoli: «Sui progetti Siot serve un confronto vero, partecipato.

L’Agenzia per l’energia evidenzia il pesante impatto ambientale delle nuove centrali, perché la Giunta non ne tiene conto? I progetti vanno fermati»

«Sui progetti per la costruzione di centrali di cogenerazione da fonti fossili nelle stazioni di pompaggio dell’oleodotto transalpino di Siot serve un confronto vero». È quanto ribadito oggi, in aula, dal consigliere regionale del Patto per l’Autonomia Giampaolo Bidoli, che è intervenuto su un tema «di interesse assolutamente prioritario, ma sul quale la Giunta continua a glissare».

Non soddisfa la risposta dell’Assessore Scoccimarro all’interrogazione del Patto per l’Autonomia. «Perché – chiede Bidoli – non convocare subito nel tavolo tecnico sui progetti regionali di Siot oltre agli amministratori locali coinvolti – il riferimento è all’incontro in videoconferenza di pochi giorni fa, ndr –, anche gli altri portatori di interesse? Perché non coinvolgere in un dibattito pubblico, trasparente e partecipato anche soggetti tecnici come l’Agenzia per l’energia del Friuli-Venezia Giulia, il Comitato dei cittadini che ha mobilitato negli ultimi mesi centinaia di persone e le associazioni portatrici di interessi diffusi? Perché non si tengono nella giusta considerazione i pesanti impatti ambientali che i report dell’Ape hanno messo in evidenza e il fatto che, con questo tipo di impianti, il consumo di energia da fonti fossili è destinato ad aumentare, in evidente contraddizione con l’obiettivo della neutralità carbonica che la Giunta si è impegnata a raggiungere entro il 2045?». Domande sulle quali l’Assessore regionale all’Ambiente ha preferito sorvolare, sottolinea Bidoli, che prima della seduta del Consiglio regionale ha incontrato i rappresentanti del Comitato Alto Bût, Legambiente e Cgil contrari ai progetti di costruzione delle centrali ed ha espresso loro la vicinanza del Patto per l’Autonomia.

«Ci chiediamo per quale ragione i dati dell’Ape non siano stati considerati in istruttoria. Nessuno – ad oggi – ne ha messo in discussione la veridicità. Dalla valutazione espressa è evidente che si tratta esclusivamente di una speculazione finanziaria, che avrà un impatto ambientale pesantissimo e un aumento dei consumi energetici ingiustificabile. Come mai allora si continua a dare per scontata la realizzazione degli impianti? Quali sarebbero le “ricadute economiche e sociali per il territorio” di cui parla Scoccimarro? Gli impianti ipotizzati vanno fermati, senza se e senza ma», conclude Bidoli.


Prossimi appuntamenti

Non ci sono eventi futuri

Sostieni il Patto alle Regionali del 2-3 aprile

Vuoi offrire il tuo contributo alla campagna elettorale del Patto attivandoti come sostenitore? Compila il modulo, ti contatteremo al più presto!


Logo Patto per l'Autonomia

Via San Lazzaro, 18
33043 Cividale del Friuli (UD)
Telefono: 388.8594610
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ufficio stampa: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Newsletter