Skip to main content

Patto per l'Autonomia | Pat pe Autonomie | Pakt Za Avtonomijo | Pakt für die Autonomie

logoefa mini

Bocciato l’emendamento del Patto per l'Autonomia per finanziare le Assemblee cittadine del clima.

14 Dicembre 2023
Massolino: «Una contraddizione, erano già previste dalla mozione approvata dalla precedente legislatura»

La partecipazione della società civile indispensabile per la conversione ecologica giusta dal punto di vista sociale

Nella seduta dove è stato discusso l’articolo sull’ambiente della manovra di bilancio finanziaria regionale 2024, la maggioranza ha bocciato l’emendamento presentato dal Gruppo Consiliare Patto per l’Autonomia-Civica FVG per il finanziamento delle Assemblee della cittadinanza per la giustizia ecologica e ambientale. 

«La partecipazione della società civile nel processo di conversione ecologica è fondamentale perché la cittadinanza se ne possa appropriare, anziché subirla come una richiesta di sacrifici calata dall’alto – commenta la consigliera regionale Giulia Massolino, prima firmataria dell’emendamento –. Una bocciatura, motivata tacciandomi di “ambientalismo ideologico”, ampiamente strumentale perché i tavoli di partecipazione erano già previsti dalla mozione sull’emergenza climatica approvata a novembre 2019 dalla scorsa legislatura. Chiedevamo di impegnarsi concretamente, e dunque di inserire una posta a bilancio, per finanziarle, per non lasciare che questi impegni siano solo parole, come quelle pronunciate nelle varie COP, anche l’ultima delle quali in linea con l’“ecologismo conservatore” dell’Assessore regionale all’ambiente. D’altra parte, il concetto di partecipazione di Scoccimarro è completamente distorto e lo dimostra bene il sondaggio su Barcola: pilotato, mal strutturato e in contrasto con quello comunale. Iniziative come questa vanno a minare il rapporto di fiducia tra la cittadinanza e la politica. Una fiducia che sarebbe invece necessaria per procedere tutte e tutti insieme nella direzione di una regione più giusta dal punto di vista ambientale e sociale. Noi guardiamo avanti: sul tema abbiamo presentato una mozione in corrispondenza dell’ultimo sciopero del clima che attende di essere esaminata dall’Aula».


Prossimi appuntamenti

Non ci sono eventi futuri