fbpx

Patto per l'Autonomia | Pat pe Autonomie | Pakt Za Avtonomijo | Pakt für die Autonomie

logoefa mini

Ddl istruzione e diritto allo studio. Moretuzzo: Si garantisca la qualità dei servizi con risorse umane e finanziarie adeguate

24 Novembre 2020

Ordine del giorno sul rilevamento degli open data per garantire didattica in presenza

«Il passaggio all’Agenzia regionale per il diritto allo studio – il nuovo ente che dovrà gestire non solo tutto il mondo dei servizi per gli studenti universitari, ma anche la delicata e preziosissima questione del diritto allo studio scolastico – avvenga senza che vi sia alcun impatto sulla qualità dei servizi erogati sia agli alunni delle scuole e alle loro famiglie sia agli studenti delle università. Va garantita la piena funzionalità della nuova Ardis, dotandola in tempi rapidi, vista anche la situazione contingente, delle risorse umane e finanziarie adeguate per preservare e migliorare la qualità dei servizi offerti, tramite l’assunzione di nuovo personale, di potenziamento delle competenze del personale già operante e, dal punto di vista organizzativo, la separazione tra gli uffici competenti». Così Massimo Moretuzzo, capogruppo del Patto per l’Autonomia, oggi (24 novembre, ndr) in Aula, durante la discussione sul disegno di legge 113 in materia di Istruzione e diritto allo studio in merito al quale il Gruppo Consiliare ha presentato quattro ordini del giorno per chiedere un ente di diritto allo studio immediatamente efficiente; l’inserimento di progetti di educazione sessuale e affettiva nelle scuole per favorire una crescita personale sana e prevenire episodi di violenza di genere, e di educazione alimentare contro l’allarmante diffusione dei disturbi del comportamento alimentare; l’equa retribuzione per tirocinanti, stagisti e apprendisti in linea con le recenti risoluzioni del Parlamento europeo.

Con il quarto ordine del giorno, «chiediamo alla Giunta regionale di attivarsi per porre in essere un sistema di monitoraggio, rilevazione e condivisione dei dati relativi all’andamento dei contagi da coronavirus in tutti gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, basandosi sul rilevamento degli open data in modo da limitare gli interventi restrittivi di competenza regionale, laddove possibile, allo stretto necessario. Crediamo, infatti, che la decisione delle misure di attivazione della didattica online debba essere conseguenza di un monitoraggio in tempo reale basato sugli open data, che consenta di stabilire quali scuole possano continuare con la didattica in presenza, fondamentale per garantire la qualità del rapporto educativo e pedagogico tra insegnante e alunno», afferma Moretuzzo, evidenziando, nel contempo, l’importanza di promuovere una serie di azioni per lo sviluppo delle competenze digitali degli studenti e della comunità professionale, oggetto, già alcuni mesi fa, di una specifica mozione del Patto per l’Autonomia che impegnava la Giunta regionale a fornire, tra gli altri, una piattaforma di e-learning e un sistema di web conference per tutti gli istituti scolastici, un account di posta elettronica regionale per tutti gli studenti e materiale formativo inerente l’utilizzo di tali strumentazioni, a elaborare linee guida e strumenti che permettano di raggiungere una piena e compiuta cittadinanza digitale.


Prossimi appuntamenti

Non ci sono eventi futuri

Logo Patto per l'Autonomia

Via Alessandro Manzoni, 21
33032 Pozzecco di Bertiolo (UD)

Tel: +39 342 163 3878
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ufficio stampa: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Newsletter