fbpx

Patto per l'Autonomia | Pat pe Autonomie | Pakt Za Avtonomijo | Pakt für die Autonomie

logoefa mini

Sì alla sospensione dei brevetti sui vaccini anti Covid

07 Maggio 2021

Moretuzzo e Bidoli: «La salute è un diritto universale»

Mozione del Patto per l’Autonomia depositata già in aprile, sarà discussa nella prossima sessione d’aula.

Un accesso equo e universale ai vaccini contro il Covid-19. Lo chiede il Gruppo Consiliare del Patto per l’Autonomia con una mozione, depositata lo scorso 22 aprile, dunque prima che a livello internazionale esplodesse il dibattito sulla sospensione dei brevetti in seguito alle dichiarazioni del Presidente degli Stati Uniti e alle successive prese di posizione dei leader europei, e che sarà discussa nella prossima sessione del Consiglio regionale.

La mozione impegna la Giunta e il Presidente del Consiglio a far valere in ogni sede statale ed europea il supporto del Consiglio regionale del Friuli-Venezia Giulia a tutte le iniziative volte a garantire la trasparenza dei rapporti tra istituzioni pubbliche e aziende farmaceutiche, una deroga temporanea alla disciplina su brevetti e altri diritti di proprietà intellettuale sui vaccini anti Covid-19 e, appunto, il conseguente accesso equo e universale ad essi.

«La pandemia da Covid-19 è una sfida globale che va affrontata facilitando la protezione della salute pubblica su scala globale. La vaccinazione ampia della popolazione rappresenta uno strumento decisivo per porre fine all’emergenza – affermano i consiglieri regionali del Patto per l’Autonomia, Massimo Moretuzzo e Giampaolo Bidoli –. Serve, dunque, un impegno concreto per potenziare la produzione e la disponibilità dei vaccini affinché i cittadini di tutti i Paesi del mondo possano avere accesso a questo presidio vitale superando le mere logiche di profitto e di mercato che non devono prevalere sul diritto alla salute delle persone».


Prossimi appuntamenti

Non ci sono eventi futuri

Logo Patto per l'Autonomia

Via Alessandro Manzoni, 21
33032 Pozzecco di Bertiolo (UD)

Tel: +39 342 163 3878
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ufficio stampa: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Newsletter