Skip to main content

Patto per l'Autonomia | Pat pe Autonomie | Pakt Za Avtonomijo | Pakt für die Autonomie

logoefa mini

Katja Superina

15 Marzo 2023

Katja Superina ha 54 anni, fa parte della comunità slovena ed è laureata in Scienze Naturali. Lavora presso lo IAL FVG come responsabile per il settore benessere nell’ambito triestino. È la sua prima esperienza politica ma vuole sostenere con determinazione la visione di futuro del Patto. Ha deciso quindi di candidarsi al Consiglio regionale nella circoscrizione di Trieste a sostegno di Massimo Moretuzzo.

Nata e cresciuta a Trieste, Katja Superina ha 54 anni. Di madrelingua slovena, ha conseguito la maturità scientifica e la laurea in Scienze Naturali, nel 1997, presso l'Università di Trieste con il punteggio di 110 e lode.

Lavora nella formazione professionale allo IAL FVG come responsabile del settore benessere per la ex provincia di Trieste. Si occupa di Prima formazione per i giovani all’uscita dalla terza media. È direttamente coinvolta nello sviluppo e aggiornamento di programmi didattici basati su competenze di base, professionali e di cittadinanza, aiutando i giovani qualificati all’inserimento lavorativo.

In passato ha ricoperto il ruolo di docente in vari istituti, per materie scientifiche e professionali, e collaborato con il LIS, il Laboratorio dell’Immaginario Scientifico di Trieste. Ha svolto il ruolo di ricercatrice presso l’Università di Trieste. Ha inoltre collaborato con Paola Rodari nel curare la parte scientifica della sezione Volpi e Lupi nel cd-rom allegato all’Enciclopedia della Favola, della Editori Riuniti di Roma.

Nella comunità slovena è attiva nel canto corale e partecipa a vari eventi culturali. Come hobby, colleziona libri di cucina, con attenzione alle radici mitteleuropee sperimentando ricette da condividere in allegria. Ama viaggiare e scoprire nuove cose, lanciandosi con entusiasmo in stimolanti avventure.

Ha deciso di candidarsi al Consiglio regionale nella circoscrizione di Trieste a sostegno di Massimo Moretuzzo, perché crede nella sua visione di futuro per il Friuli-Venezia Giulia. “È la mia prima esperienza in politica – sostiene – Porto, però, una forte volontà nel supportare idee che ritengo debbano essere realizzate”.

Il suo impegno politico vuole concentrarsi su tre temi principali che nascono dalla sua formazione. Il tema dell’istruzione, con le problematiche relative all’organizzazione e alla formazione, innovando metodologie e soluzioni logistiche per preparare al meglio alle sfide del futuro. Ancora, il mondo giovanile in senso allargato, cercando di dare supporto alle necessità sociali di cui questa età ha bisogno. Infine il tema ambientale, vicino alla sua formazione e che costituisce una delle principali urgenze del nostro tempo.


Prossimi appuntamenti

Non ci sono eventi futuri