Skip to main content

Patto per l'Autonomia | Pat pe Autonomie | Pakt Za Avtonomijo | Pakt für die Autonomie

logoefa mini

Moretuzzo: «Bene l’approvazione della mozione che chiede più informazione in lingua friulana nel servizio pubblico radiotelevisivo»

01 Febbraio 2024

Esprime soddisfazione il capogruppo del Patto per l’Autonomia-Civica FVG Massimo Moretuzzo per l’approvazione unanime della mozione che chiede l’attivazione di servizi informativi quotidiani, radiofonici e televisivi, nel servizio pubblico radiotelevisivo, e di due Commissioni paritetiche per le lingue minoritarie. «È l’ultima tappa di un percorso che viene da lontano e che oggi registra un passo avanti importante con il riconoscimento compatto da parte dell’Aula di istanze legittime per garantire pienamente i diritti linguistici e culturali anche nel servizio pubblico radiotelevisivo – commenta Moretuzzo –. Nel corso della scorsa legislatura più volte abbiamo chiesto notiziari informativi radiofonici e televisivi in lingua friulana e l’ampliamento dei programmi in friulano a beneficio dell’intero territorio friulanofono, almeno nella misura prevista per la lingua ladina, sanando l’evidente disparità di trattamento tra minoranze linguistiche. Non siamo riusciti a portare a casa i risultati attesi dal confronto con la Rai, nonostante gli sforzi dell’Assessore Roberti e dell’ex Presidente del Consiglio regionale Zanin. Sollecitiamo nuovamente un’azione forte e decisa con i vertici romani della Rai per la creazione di una redazione giornalistica di lingua friulana all’interno della struttura Rai, come avviene per lo sloveno, deputata alla ideazione e produzione di notiziari e trasmissioni informative e programmi di approfondimento, e la rendicontazione puntuale e trasparente sull’utilizzo delle risorse destinate ai programmi in friulano da parte dell’azienda. Accanto alla posizione espressa all’unanimità dal Consiglio regionale è importante l’azione portata avanti dai Comuni friulanofoni e dall’Assemblea della Comunità linguistica friulana a sostegno delle richieste fatte, per cui nelle prossime settimane – spiega Moretuzzo – diversi Consigli comunali voteranno una mozione simile a quella approvata oggi dall’Aula».


Prossimi appuntamenti

Non ci sono eventi futuri