fbpx

Patto per l'Autonomia | Pat pe Autonomie | Pakt Za Avtonomijo | Pakt für die Autonomie

logoefa mini

Rete dei cammini regionali in II Commissione

30 Giugno 2021

Bidoli: «Strumento con grandi potenzialità, ma sono mancati condivisione e confronto con portatori di interesse»

«Dopo aver maldestramente affrontato il tema con emendamenti in legge di stabilità (a dicembre 2020, ndr), in spregio a una proposta organica già depositata dal nostro Gruppo, la maggioranza ha aspettato ben sei mesi per adottare una semplice delibera di regolamentazione, e non c’è la certezza che la valorizzazione della Rete dei cammini regionali possa davvero prendere pienamente il via». Così si esprime il consigliere regionale del Patto per l’Autonomia, Giampaolo Bidoli, a margine della II Commissione consiliare che, nella giornata di oggi (30 giugno, ndr), ha dato parere favorevole alla delibera di Giunta regionale sulle procedure e modalità per il riconoscimento dei cammini locali di interesse regionale, interregionale e transnazionale da iscrivere nel registro della Rete dei cammini del Friuli-Venezia Giulia.

La promozione dei cammini locali come strumento di valorizzazione territoriale e turistica era stata oggetto di una proposta di legge del Gruppo Consiliare del Patto per l’Autonomia (primo firmatario Bidoli), depositata il 30 settembre 2020.

«Questo tema avrebbe meritato un’attenzione e una cura diversa, con un percorso vero in Commissione e il confronto con tutti i portatori di interesse, che avrebbe potuto arricchire la disciplina e renderla funzionale – commenta Bidoli –. Vista la mancanza di ulteriori atti regolamentari previsti e alcune criticità presenti nel testo della legge, ci domandiamo se il passaggio odierno sarà sufficiente a dare reale attuazione agli strumenti a favore di un elemento, quello del turismo lento legato ai cammini, che avrebbe grandi potenzialità per tanti territori della nostra regione».


Prossimi appuntamenti

Non ci sono eventi futuri

Logo Patto per l'Autonomia

Via Alessandro Manzoni, 21
33032 Pozzecco di Bertiolo (UD)

Tel: +39 342 163 3878
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ufficio stampa: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Newsletter